+39 02 55187728 mips03000r@istruzione.it

Titolo del progetto: INVITO ALLA CLASSICA

Obiettivi: Nel tentativo di colmare almeno in parte un vuoto culturale di cui il Ministero non tiene conto, il Progetto Invito alla classica vuole innanzitutto incuriosire, avvicinare gli studenti alla musica classica perché colgano la bellezza di un’arte unica, perché amplino l’orizzonte culturale, affinino gusto, sensibilità,  capacità di giudizio. Inoltre una conoscenza musicale contribuisce alla formazione culturale dello studente poiché approfondisce ed amplia l’aspetto interdisciplinare di argomenti già oggetto di studio di discipline curricolari. I docenti responsabili si fanno carico della raccolta delle quote, del ritiro e consegna dei biglietti e, quando possibile, compatibilmente con i tempi previsti,  degli incontri preparatori agli spettacoli.
Negli anni passati la media degli spettacoli proposti è stata di 25 tra sinfonica, opera e balletto.

Docenti referenti: Proff. Alessandra Volpi e Davide Cafiero

Destinatari: Come Progetto di Istituto vede coinvolti tutti gli studenti interessati che a inizio d’anno vanno a costituire  il cosiddetto G.I.S., ossia il Gruppo Interesse Scala. Per il corrente anno scolastico 2018/2019 hanno aderito  studenti delle seguenti classi: I A, I D, I E, I F, I G, I H; II I;  III C, III E, III F; IV A,  IV D, IV F, V B, V C, V F, V G.
Quando possibile, il progetto allarga la partecipazione a tutte le componenti della comunità scolastica.

Periodo attuazione: L’intero corso dell’anno scolastico. A inizio anno scolastico il docente responsabile aggiorna infatti una mail-list di nominativi che diventerà destinataria privilegiata di tutte le iniziative.  Ad oggi sono già state programmate sei serate: tre opere liriche alla Scala –Alì babà di Cherubini, Elektra di Strauss; Finale di partita di Kurtág-; tre concerti sinfonici alla Scala e all’Auditorium per Milano Musica, quest’anno dedicata a György Kurtág.

Luogo: Teatro alla Scala, Conservatorio, Auditorium, dal Verme.
Le lezioni preparatorie si tengono invece in un’aula del liceo.